Venerdì, 22 Luglio 2016 16:40

Bigiotteria colorata dal Madagascar

Dalla periferia di Antananarivo ritorna la linea estiva di bigiotteria colorata in osso. La materia prima utilizzata sono le corna di zebù, grosso bovino che viene utilizzato comunemente sia come animale da fatica, sia per l'alimentazione; le corna usate sono solo quelle di zebù deceduti naturalmente. Il procedimento di lavorazione è lungo ed impegnativo: si inizia con il riscaldarlo sopra ad un fuoco non troppo intenso. Il riscaldamento facilita il taglio ed il distacco delle parti necessarie alla creazione del manufatto. Questa procedura viene ripetuta fino a quando il corno diventa malleabile e pronto per essere tagliato.

Una volta ottenuta la forma grezza dell'oggetto, questo viene di nuovo riscaldato e messo nello stampo per ottenere la forma precisa e definitiva; successivamente viene pressato per qualche minuto e poi immerso nell'acqua per raffreddarlo ed impedire così che perda la forma data. Inizia poi la fase della lucidatura: viene utilizzata dapprima la carta montata su una rotella che funziona un po' come il tornio, nel passaggio successivo si utilizza una carta più fine unita alla cenere umida che rende l'oggetto brillante e lucido. Per ultimo l'oggetto viene strofinato e pulito con del cotone. Il risultato è molto bello. Anelli e bracciali a partire da € 2,50.